.          
  .minima photographica - grammatica della fotografia
corsi di fotografia
fotografia professionale
conservazione e restauro delle fotografie  Ti trovi in: home > archivio > una mostra - un fotografo > vannucci
minima photographica - grammatica della fotografia
corsi di fotografia
fotografia professionale
conservazione e restauro delle fotografie

 

torna al nuovo sito

 

home
corsi
professioneconservazione
vetrina
tour

 

       

una mostra > un fotografo

   
     

I Volti del Viaggio > Vanni Vannucci

 

   
    A cura di
Ovidio Guaita
Presidente Delegazione Toscana CIGV
Club Internazionale
Grandi Viaggiatori

Con i Patronati della
Provincia di Firenze e dell’Istituto Geografico
Militare di Firenze

Palazzo Medici Riccardi
Via Cavour 3 - Firenze

4 - 20 aprile 2008

Orario: 9 - 19
chiuso il mercoledi

Ingresso: E 4,00
comprensivo della visita
al Palazzo

Progetto e
realizzazione
Clara Vannucci

Catalogo edito dall’Istituto
Geografico Militare

www.vannivannucci.com

i Volti del Viaggio > Vanni Vannucci
                       
   

i Volti del Viaggio > Vanni Vannucci

 

   La molla che spinge a fotografare può essere la curiosità.
   Non è necessario naturalmente. Si può fotografare per tanti altri motivi ma certo la curiosità è una motivazione "primaria", quella che spinge i bambini a sgranare gli occhi e guardare il mondo stupiti.
    Ogni  cosa  è  importante, ogni cosa

   
              può essere essenziale.    
       

   I bambini guardano il mondo per la prima volta e sono curiosi di tutto. Solo dopo crescendo gli occhi si socchiudono. Purtroppo tocca a quasi tutti, solo pochi conservano questa tensione verso gli altri, questa voglia di guardare, di toccare quello che è fuori da sé.   Alcuni   ne   fanno  un  mestiere,  altri  scelgono  altre  vie  e

   
        conservano questa passione        
       

per il cosiddetto "tempo libero", come se volessero tenerla in uno spazio a parte, "pulito".
   Non a caso la fotografia è una pratica che ha visto fin dalla sua nascita i dilettanti lavorare a fianco dei professionisti, a volte anche meglio.
  Oggi sembrerebbe che tutti siamo dilettanti, di fotografia, di computer, di astronomia o di altro.
  Essere dilettanti di qualcosa, per un qualche tempo, è utile a dimenticare quello che si fa per dovere, è utile a consumare, a comprare attrezzature sofisticate che dopo un po' si rivendono, è utile a dimenticare se stessi. Non è una spinta ad approfondire qualcosa è piuttosto    un    velo   che

i Volti del Viaggio > Vanni Vannucci
        nasconde  la realtà ritenuta          
        triste.    
             

   Certo oggi quella del dilettante è una pratica direi quasi obsoleta. E' finita l'epoca dei Nunes Vais, Primoli, Verga, Fortuny.
  Vannucci sembra appartenere al primo '900 con il suo occhio stupito, la sua visione antropologica.
  I suoi scatti sembrano arrivare dal passato, da un mondo più semplice di quello di oggi. Le sue sono immagini di uomini   esotici   con   la   loro  strana fisionomia,   con i loro costumi di mondi

   
   

i Volti del Viaggio > Vanni Vannucci

     
             
        lontani.          
       

   E' un occhio antico quello di Vannucci, un occhio di un uomo che guarda gli altri uomini con curiosità, rispetto, simpatia.
.

~~~~~~~~~

  Può essere un angolo di un vicolo, la sommità di una collina, una terra lontana, una piccola folla, ma c’è sempre una forza che ti spinge a conoscere ciò che il destino in quel momento ti fa incontrare e per un attimo ti nasconde.
  Ho      sempre      amato viaggiare cercando di incontrare genti diverse, perdermi nei loro mercati, assistere alle loro cerimonie osservare le loro tradizioni, per tentare di cogliere, anche se da alieno, quelle atmosfere dove “il passato e    il    presente   riescono

i Volti del Viaggio > Vanni Vannucci
        ancora a dialogare”.          
       

  E’ stato naturale, quindi, prediligere nei miei scatti la figura umana e i visi in particolare, perché ogni sguardo ci aiuta a capire la realtà di un paese, della vita vissuta o di quel che resta della vita, sguardi attraverso i quali capire tante realtà che tutte insieme rappresentano l’umanità nelle sue diversità, nel suo modo diverso di vivere quegli stati d’animo che, altrimenti così uguali, percorrono il "sentire dell’uomo”.

Vanni Vannucci (dal Catalogo i Volti del Viaggio)
 

   
     

 

torna su
 

   
 

Valid HTML 4.0!
-------------------
The W3C Markup Validation Service
checks HTML documents
for conformance to W3C HTML
and XHTML Recommendations
and other HTML standards

                 
                               homecorsiprofessioneconservazionevetrinatour
URL>  http://www.minimaphotographica.it/vannucci.htm